Costituzione intelligente

Login

ISCRIVITI AL BLOG TRAMITE E-MAIL

Articoli più letti


Blog

Dopo numerose consultazioni personali i nostri giuristi, fiduciari e consulenti hanno potuto conoscere da vicino quali sono le maggiori preoccupazioni nelle teste dei neoimprenditori. Le risposte alle domande più comuni le potete trovare sul nostro blog. Sul blog potete navigare tra i vari argomenti scegliendo il vostro tema preferito dalle diverse categorie.

Via libera al DL Milleproroghe: ecco le principali novità fiscali!

Martedì 28 febbraio 2017 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge n. 19 del 27 febbraio 2017  di conversione del cosiddetto Decreto “Milleproroghe”.

Senza titolo

 

Le principali novità contenute nel testo approvato sono:

  • Proroga del bonus per l’acquisto di case di classe energetica A o B: per gli acquisti di unità immobiliari a destinazione residenziale di classe energetica A o B cedute dalle imprese costruttrici resta ferma la possibilità di detrarre il 50% dell’IVA qualora la compravendita avvenga entro il 31 dicembre 2017. L’agevolazione spetta per i soli immobili abitativi, (con esclusione degli A/10), a prescindere che si tratti di prima, seconda, terza, o successiva casa del contribuente. L’Agenzia ha confermato che possono essere oggetto di agevolazione anche gli immobili c.d. “di lusso”, nonché è prevista la possibilità di estendere il beneficio anche alla pertinenza.
  • Reintroduzione dei modelli Intrastat per la comunicazione dei dati relativi agli acquisti intracomunitari di beni ed alle prestazioni di servizi: contrariamente a quanto disposto dal DL 193/2016 che ne aveva stabilito l’abolizione, sono stati ripristinati gli obblighi comunicativi in oggetto, a decorrere dalla presentazione dei modelli relativi al mese di febbraio 2017.
  • Eliminazione dell’obbligo di comunicazione dei beni in godimento ai soci e dei finanziamenti/capitalizzazioni: l’abrogazione dei commi 36-sexiesdecies e 36-septiesdecies dell’ 2 del DL n. 138/2011, conv. L. n. 148/2011, comporta il venir meno della comunicazione da parte delle imprese individuali, società di persone e di capitali, cooperative e stabili organizzazioni dei dati anagrafici dei soci e/o familiari che hanno ricevuto in godimento i beni dell’impresa per un corrispettivo annuo inferiore al valore di mercato del diritto di godimento. Parimenti, non dovranno più essere comunicate nemmeno le capitalizzazioni / i finanziamenti effettuati da soci o familiari dell’imprenditore. Si precisa che nonostante l’obbligo comunicativo sia venuto meno, resta comunque ferma la tassazione dell’eventuale reddito in capo al socio o familiare utilizzatore del bene in godimento. Infine, si fa presente che non è prevista specifica decorrenza in merito all’abolizione dei suddetti obblighi comunicativi, ma appare, comunque, plausibile che l’abrogazione operi già per le comunicazioni previste con riferimento ai beni concessi in godimento nel 2016 e ai finanziamenti/capitalizzazioni effettuati nel 2016.
  • Invio semestrale dei dati delle fatture emesse e ricevute: per il solo anno d’imposta 2017 la comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute dovrà essere effettuata entro il 18 settembre 2017 per il primo semestre ed entro il 28 febbraio 2018 per il secondo (dal 2018 l’adempimento assumerà carattere trimestrale, così come originariamente previsto). Restano invece invariate le date per la comunicazione trimestrale della liquidazione IVA da effettuarsi con scadenza 31 maggio 2017, 18 settembre 2017, 30 novembre 2017 e 28 febbraio 2018.
  • Allineamento delle poste fiscali di bilancio ai fini Ires e Irap con le poste civilistiche sulla base dei nuovi principi contabili nazionali: il legislatore è intervenuto per riallineare le poste fiscali a quelle civili, per far sì che le regole di determinazione del reddito fossero coerenti con quelle di rappresentazione contabile, modificate dal 1° gennaio 2016 per l’effetto dell’introduzione dei nuovi OIC. Di conseguenza, per agevolare la prima applicazione delle nuove disposizioni, è stato prorogato di 15 giorni l’invio della dichiarazione dei redditi e dell’Irap: il termine ultimo per l’invio telematico slitta quindi al 16 ottobre 2017 (il 15 ottobre cade di domenica).
  • Lotteria degli scontrini: è stato prorogato al 1° novembre 2017 l’avvio della sperimentazione della c.d. “lotteria degli scontrini” a fronte dell’acquisto di beni e servizi effettuati con moneta elettronica.

Richiedi un appuntamento senza impegno Richiedi un preventivo senza impegno

nuovo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *