Costituzione intelligente

Login

ISCRIVITI AL BLOG TRAMITE E-MAIL

Articoli più letti


Blog

Dopo numerose consultazioni personali i nostri giuristi, fiduciari e consulenti hanno potuto conoscere da vicino quali sono le maggiori preoccupazioni nelle teste dei neoimprenditori. Le risposte alle domande più comuni le potete trovare sul nostro blog. Sul blog potete navigare tra i vari argomenti scegliendo il vostro tema preferito dalle diverse categorie.

Incentivi a fondo perduto a favore delle startup lombarde

Si è aperto a giugno il bando regionale “Intraprendo” a supporto di under 35 ed over 50 pronti a mettersi in proprio. Scopri in che modo la Regione Lombardia intende aiutare i giovani imprenditori.

intrapok

Si prospetta un periodo favorevole per i giovani lombardi (under 35) e quelli meno giovani (over 50), i quali desiderano, o si trovano nella necessità di “mettersi in proprio”. Qualche giorno fa l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Lombardia Mauro Parolini ha commentato così l’approvazione, da parte della Giunta, del progetto “Intraprendo” che prevede uno stanziamento di 30 milioni di euro per l’avvio di nuove iniziative imprenditoriali e di autoimpiego: “È questo il primo importante intervento del piano da 80 milioni di euro dedicato al sostegno delle startup, che mettiamo in campo con una attenzione particolare a quelle iniziative imprenditoriali intraprese da giovani e da over 50 usciti dal mondo del lavoro”.

Attivazione da inizio giugno

E’ attesa per il mese di giugno l’attivazione del bando  “Intraprendo”, per il quale la Giunta della Regione Lombardia ha approvato nei giorni scorsi gli elementi di base. Con questo bando la Regione si pone dunque l’obiettivo primario di supportare le nuove iniziative imprenditoriali, quali ad esempio le startup o il cosiddetto autoimpiego.  Questa iniziativa non avrà solo l’obiettivo di valorizzare le migliori idee frutto della creatività degli under 35 e dei soggetti più maturi ed esperti (over 50), ma sarà anche aperta ad imprese lombarde esistenti da non più di due anni. Con questa iniziativa si intende supportare la realizzazione di progetti caratterizzati da elevata qualità, sostenibilità e potenzialità sulla base del business plan presentato.

In cosa consiste il bando

L’agevolazione prevede per ciascun soggetto tra i 25.000 ed i 65.000 euro, con una copertura massima dell’80% della spesa ammissibile. Di questi il 10% sarà a fondo perduto, ovvero a carico della Regione, mentre il rimanente 90% sarà a tasso zero (a carico di Finlombarda, la finanziaria regionale). I soggetti che possono beneficiare di questo bando sono in sintesi i seguenti tre:

  1. le persone fisiche in procinto di aprire una attività
  2. le Micro Piccole Medie Imprese (MPMI) lombarde attive da non più di 24 mesi
  3. liberi professionisti sul mercato da non più di 24 mesi.

Le spese, per essere considerate ammissibili, dovranno essere sostenute a partire dal primo giorno successivo alla presentazione della domanda e dovranno essere legate ad investimenti funzionali all’avvio dell’attività imprenditoriale (come ad esempio beni strumentali ed immateriali, personale, affitti, consulenze). I progetti finanziati dovranno concludersi entro 18 mesi dalla data di inizio.

La dotazione finanziaria è di 30 milioni di euro. L’iniziativa si inserisce in un filone nazionale di agevolazioni ed aiuti a favore della nuova imprenditoria, con un occhio di attenzione per i più giovani.

Potete trovare ulteriori informazioni al seguente link.

» Contattaci per un colloquio personale» Calcola un’offerta e costituisci adesso!

nuovo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *