Costituzione intelligente

Login

ISCRIVITI AL BLOG TRAMITE E-MAIL

Articoli più letti


Blog

Dopo numerose consultazioni personali i nostri giuristi, fiduciari e consulenti hanno potuto conoscere da vicino quali sono le maggiori preoccupazioni nelle teste dei neoimprenditori. Le risposte alle domande più comuni le potete trovare sul nostro blog. Sul blog potete navigare tra i vari argomenti scegliendo il vostro tema preferito dalle diverse categorie.

E-tourism – quando le start-up cambiano il modo di fare vacanza!

Negli ultimi anni in tutto il mondo stanno nascendo start-up con una grande voglia di innovare e spostare gli equilibri nel settore del turismo, dalle varie piattaforme alle App fino ai viaggi personalizzati. E l’Italia come si posiziona? Di seguito vi proponiamo alcuni numeri sul turismo in Italia e alcune start-up che stanno prendendo piede.

young-691228_1280

I numeri del turismo in Italia

Secondo l’Agenzia Nazionale del Turismo (ENIT) nell’arena della competizione internazionale si può osservare il posizionamento dell’Italia: 5° posto per gli arrivi e al 7° posto per gli introiti. Sul versante dei flussi turistici stranieri in Italia, il 2016 si apre favorevolmente: secondo i dati Istat provvisori, a gennaio gli arrivi sono stati 1.961.430, con un incremento del 3,2% rispetto a gennaio 2015, mentre le presenze registrate risultano 6.772.493 (+0,6%). Un buon anno per lanciare un’idea innovativa quindi!  I turisti che di più amano trascorrere le vacanze nel bel paese sono i tedeschi, seguiti dagli americani, francesi e inglesi (fate quindi attenzioni alle lingue che offrite sui vostri portali e-tourism! Per quanto riguarda gli introiti, per il 2015, i dati definitivi di Banca d’Italia hanno segnato un buon andamento: la spesa dei viaggiatori stranieri nel nostro Paese ha raggiunto 35.556 Mln di euro, con un incremento del 3,8% rispetto all’anno precedente (si tratta di 1.316 Mln di euro in più). L’incremento della spesa è maggiore se si considera solo il motivo di vacanza (+5,8%) o solo l’alloggio presso alberghi e villaggi (+5,5%).

Secondo uno studio dell’università dell’Insubria, gli utenti che infatti acquistano sul web prodotti turistici, acquistano per lo più biglietti di aerei, treni e navi di tratte di lunga percorrenza per motivi personali o di business, oltre che i soggiorni in hotel. Lo studio rileva inoltre che Internet riesce a rendere l‘esperienza di viaggio, sempre più personalizzata, accessibile e in alcuni casi anche disintermediata grazie anche ad alcuni strumenti come i blog, la condivisione di foto e video anche sui social network e i viaggi virtuali. È proprio per questo che il numero dei clienti fai da te è in aumento rispetto a quelli che scelgono di affidare la propria vacanza alla programmazione dettagliata, ma certamente più distaccata effettuata dalle agenzie di viaggio. Il turista diventa quindi più indipendente grazie alle varie applicazioni e piattaforme che gli permettono di organizzarsi le vacanze dei sogni.

 

Alcune idee e start-up

Vi proponiamo la lista delle start-up e-tourism più interessanti stilate da Wired.it, chissà che non vi siano da “ispirazione”!

  • Guide Me Right: si tratta di una piattaforma dove si possono acquistare esperienze locali in compagnia di un Local Friend, ossiauna persona del posto pronta a condividere con noi il proprio tempo libero e i propri stili di vita. Si va dallo shopping a un aperitivo in un locale caratteristico, fino a una gita alla scoperta delle bellezze della città non presenti sulle guide turistiche.
  • GoGoBus: si tratta del primo servizio europeo disocial bus sharing, per organizzare e condividere facilmente un viaggio in pullman in tutta Italia. Più persone condividono il viaggio e meno paga ciascun viaggiatore.
  • Beepry: un innovativo comparatore di ricerca voli specializzato negliitinerari multi-tratta. Permette di risparmiare tempo e denaro grazie un complesso algoritmo che elabora un maggior flusso di Big Data e parametri macroeconomici attualmente esclusi dai competitor.
  • Bookingbility: unapiattaforma web che aiuta le persone disabili o con esigenze speciali a trovare agevolmente strutture ricettive adatte, risparmiando tempo, denaro e spiacevoli sorprese.
  • BabyGuest, la piattaforma per il noleggio e acquisto di attrezzature per l’infanzia.
  • Sharewood: la piattaforma per i viaggiatori con la passione per lo sport e tutti quelli che fanno dell’adrenalina una componente imprescindibile delle loro vacanze.
  • Skipassgo: la piattaforma online pensata per gli sciatori che grazie ad un innovativo algoritmo di ottimizzazione dei prezzi che gestisce fattori come stagionalità, bassa domanda e meteo sfavorevole permette di generare offerte allettanti.
  • Nausdream: si tratta di un marketplace doveprenotare brevi esperienze in barca. Escursioni, ma anche aperitivi, battute di pesca, cene a bordo e sport acquatici, per garantire un’esperienza divertente e accessibile ai neofiti del mare.

 

» Contattaci per un colloquio personale» Calcola un’offerta e costituisci ora!

nuovo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *