Costituzione intelligente

Login

ISCRIVITI AL BLOG TRAMITE E-MAIL

Articoli più letti


Blog

Dopo numerose consultazioni personali i nostri giuristi, fiduciari e consulenti hanno potuto conoscere da vicino quali sono le maggiori preoccupazioni nelle teste dei neoimprenditori. Le risposte alle domande più comuni le potete trovare sul nostro blog. Sul blog potete navigare tra i vari argomenti scegliendo il vostro tema preferito dalle diverse categorie.

Business Model Canvas: Canali

Il Business Model Canvas consente di raffigurare visivamente il modo in cui un’azienda crea, distribuisce e cattura valore. Il blocco dei canali descrive i punti di contatto attraverso cui l’azienda raggiunge un determinato segmento di clienti per fornirgli la sua proposta di valore.

canvas canali

La comunicazione, la distribuzione e i canali di vendita comprendono l’interfaccia di una società con i suoi clienti. I canali sono punti di contatto e giocano quindi un ruolo fondamentale nelle relazioni con i clienti. Essi hanno diverse funzioni, tra cui:

  • Aumentare la consapevolezza tra i clienti sui prodotti/servizi dell’azienda
  • Aiutare i clienti a valutare le proposte di valore dell’azienda
  • Offrire ai clienti i prodotti/servizi
  • Consentire ai clienti di acquistare i prodotti/servizi
  • Fornire assistenza ai clienti nella fase di post-vendita

Tipologie di Canali

Esistono essenzialmente due tipologie di canali: quelli diretti e di proprietà dell’azienda (ad es. i propri punti vendita, la forza vendita e la vendita sul web) oppure quelli indiretti e di proprietà dei partner (ad es. i negozi dei partner, i canali web dei grossisti, ecc.). Nel caso dei canali diretti l’azienda dovrà sostenere dei costi più alti per la messa in atto e l’operazione, ma a causa di una maggiore efficacia dei canali stessi i margini saranno più elevati. Al contrario, sfruttando i canali dei partner, i costi saranno minori. In questo caso una diffusione capillare del brand sarà garantita e l’azienda potrà beneficiare dei punti di forza dei partner. Infine, un’azienda può anche scegliere un mix di canali (diretti e indiretti) per soddisfare il modo in cui i clienti vogliono essere raggiunti e per portare le proposte di valore sul mercato. Le difficoltà maggiori sono riscontrate nel trovare il giusto equilibrio tra i diversi tipi di canali e nella loro integrazione al fine di creare un’esperienza unica per i clienti e massimizzare i ricavi per l’azienda. Una serie di domande aiutano a definire il blocco dei canali:

  • I nostri clienti attraverso quali canali desiderano essere raggiunti?
  • Ad oggi, come raggiungiamo i nostri clienti?
  • Come vengono integrati i nostri canali?
  • Quali canali funzionano meglio?
  • Quali canali sono più efficienti a livello di costi?

Apple, Nespresso e Starbucks

Apple, Nespresso e Starbucks – ad esempio – hanno realizzato dei propri negozi che si distinguono dagli “store” comuni. Grazie ai negozi distintivi queste grandi realtà creano una vera e propria esperienza per i clienti (sensoriale, emotivo, comportamentale, ecc.). In questo caso i negozi coprono la funzione della creazione di consapevolezza dei prodotti/servizi, aiutano i clienti a valutarli, permettono ai clienti di acquistarli e diventano un luogo di aggregazione nel quale passare il tempo.

bmc canali

La rappresentazione completa e dettagliata del Business Model Canvas può essere scaricatagratuitamente in versione PDF. Ulteriori informazioni sul blocco dei Canali.

» Contattaci per un colloquio personale» Calcola un’offerta e costituisci ora

nuovo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *