Costituzione intelligente

Login

ISCRIVITI AL BLOG TRAMITE E-MAIL

Articoli più letti


Blog

Dopo numerose consultazioni personali i nostri giuristi, fiduciari e consulenti hanno potuto conoscere da vicino quali sono le maggiori preoccupazioni nelle teste dei neoimprenditori. Le risposte alle domande più comuni le potete trovare sul nostro blog. Sul blog potete navigare tra i vari argomenti scegliendo il vostro tema preferito dalle diverse categorie.

Breve panoramica sull’andamento delle startup innovative iscritte nel Registro Imprese

startup-594091_1920

Stando ai dati rilasciati da Camere di commercio d’Italia, ad inizio di quest’anno, il numero di startup innovative iscritte alla sezione speciale del Registro delle imprese, ai sensi del decreto legge 179/2012, è pari a 5’143, in aumento di 439 unità rispetto alla fine di settembre 2015 (+9,3%). Verso la fine di settembre 2015, il numero di startup innovative iscritte alla sezione apposita del Registro Imprese era stata pari a 4’704. Rispetto alla fine di giugno 2015 era già stato osservato un aumento di 456 unità (+10,8%) e di 993 unità rispetto a marzo 2015 (+26,8%). Lo studio inoltre indica che le startup rappresentano lo 0,33% del milione e mezzo di società di capitale italiane e il loro profilo settoriale si può riassumere con  i seguenti servizi:

  • 72% (-0,3%) offre servizi alle imprese (in particolare prevalgono le specializzazioni nella produzione di software e consulenza informatica, ricerca e sviluppo, attività dei servizi d’informazione)
  • 19% (+0,3%) opera nei settori dell’industria (fabbricazione di computer e prodotti elettronici e ottici, fabbricazione di macchinari, fabbricazione di apparecchiature elettriche)
  • 2% opera nel commercio

Presenza femminile

Sempre secondo lo studio rilasciato da Camere di commercio d’Italia, a gennaio 2016, le startup con una compagine societaria a prevalenza femminile sono 678, il 13,2% del totale delle startup innovative, contro un rapporto del 16,6% se si prendono in esame le società di capitali femminili sul totale delle società di capitali.

I giovani e le startup innovative

Sono 1’236 le startup a prevalenza giovanile (under 35), ovvero il 24% del totale. Questo numero corrisponde ad una quota pari a poco più di tre volte rispetto a quella delle società di capitali con prevalenza giovanile (7,1%). Inoltre, dallo studio emerge che le società in cui almeno un giovane è presente nella compagine societaria sono 2’043 (39,7% del totale startup, contro un rapporto del 14% se si considerano le società di capitali con presenza giovanile).

Stranieri e società italiane

Le startup con una compagine societaria a prevalenza straniera sono 112, il 2,2% del totale, una quota inferiore a quanto accade per le società di capitali estere (4,1%). Le società in cui almeno uno straniero è presente sono 629, il 12,2% del totale; tale quota è superiore a quella delle società di capitali con presenza straniera (10,3%).

Regioni e provincie con un elevato numero di startup innovative

Camere di commercio d’Italia ha stimato in valore assoluto che la Lombardia è la regione che ospita il numero maggiore di startup innovative. Infatti dal loro studio emerge che 1’122 startup, pari al 21,8% del totale, risiedono in Lombardia. Seguono l’Emilia-Romagna con 578 (11,2%), il Lazio 501 (9,7%), il Veneto 384 (7,5%) e il Piemonte 357 (6,9%). In coda alla classifica, la Basilicata con 35, il Molise con 20 e la Valle d’Aosta con 11 startup. Sempre in valore assoluto, Milano è la provincia che ospita il numero maggiore di startup innovative: 756, pari al 14,7% del totale. Seguono Roma con 433 (8,4%), Torino 268 (5,2%), Napoli 164 (3,2%) e Bologna 147 (2,9%). Anche le province di Firenze, Modena, Trento, Bari e Padova superano le 100 startup.

nuovo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *